Diventare Babbo

Test di Gravidanza: Come, Quando e Perché

È arrivato il momento in cui devi affrontare il giudizio del test di gravidanza.

Hai tutto il diritto di sentirti come un eroe mitologico al cospetto di un gran sacerdote. Tieni presente però che quel leggendario divinatore ha la forma di un piccolo stick di plastica, quindi non darti tante arie.

Probabilmente non spetta a te, premuroso babbo wannabe, prendere l’iniziativa e sottoporlo alla tua amata.

Ma è sempre meglio essere informati!

Test di Gravidanza: quando va fatto?

Allora, inizio subito col dirti che spesso e volentieri una ragazza “sente” già se qualcosa è successo… e sta succedendo dentro di lei.

Il tuo ruolo è mantenere i nervi saldi.

test-di-gravidanza-05 Una conferma è l’ideale. Il tuo ruolo a questo punto è mantenere i nervi saldi, se necessario procedere all’acquisto, starle vicino in ogni momento dell’operazione e cercare di non perdere i sensi (o la testa) quando avrai il responso.

Se le mestruazioni ritardano o proprio non hanno intenzione di farsi vedere, meglio procedere al test.

Vero è che, come le donne ben sanno, ci sono moltissimi motivi per cui potrebbero verificarsi anomalie nell’arrivo delle “loro cose”, primo fra tutti lo stress.

Però, senza l’aiuto di alcun dottore, il seno si è ingrossato e, pur essendo in salute, la mattina lei si sveglia con un senso di nausea.

Ok, potresti iniziare a preoccuparti.

Se poi ha il senso del gusto un po’ alterato (sente i sapori strani, quasi metallici), fa pipì ogni 10 minuti mentre guardate la tv, ha piccoli dolori di tutti i tipi… ecco, “togliersi il pensiero” diventa imperativo.

Funzionamento del test

Lo stick rileva la presenza nelle urne di quella che viene definita “ormone della gravidanza“, ovvero la gonadotropina corionica (hCG).

In pratica, rileva la placenta che inizia a formarsi già una settimana dopo l’avvenuta fecondazione

Il test di gravidanza si può eseguire già dopo il primo giorno di presunto ritardo o, se proprio avete dei gran dubbi, dopo due settimane dal rapporto sessuale “incriminato”.

Quanto costa? Di solito fra i 6 e i 20 euro.

Come si fa il test (consiglio: tieni una sedia a portata di mano)

Che sia la prima volta o meno, la scritta lampeggiante che ti compare davanti agli occhi è sempre la stessa: ANSIA.

Che tu abbia pianificato o meno un figlio, che ti senta pronto oppure no, quel piccolo affarino di plastica è il più grande dispensatore di suspense del mondo…

Oltre ad essere causa di svenimenti e salti di gioia.

Il momento migliore (noi abbiamo fatto così) per fare il test è quando le urine contengono la concentrazione più alta dell’ormone: la mattina presto, appena svegli, prima di colazione e senza aver bevuto (troppo) la sera precedente.

Seguendo le istruzioni comuni a tutti i test, la probabile futura mamma farà la pipì nella parte dedicata dello stick, oppure la immergerà nell’urina raccolta in un contenitore.

Dopo 3 o 4 minuti, la risposta è pronta per essere consultata. Mi raccomando, leggete sempre insieme prima di tutto come interpretare esattamente le linee, le faccine o… ehm, i SI o NO che si presenteranno!

In meno di 5 minuti puoi avere risposta positiva o negativa. L’affidabilità del test è superiore al 98%!

test-di-gravidanza

Missione compiuta?

 

A questo punto, se la risposta è positiva e… se te la senti, puoi anche già calcolare più o meno la possibile data del parto!

(Ri)Conferma: beta hCG nel sangue

Per essere stra-sicuri Erika e io abbiamo eseguito anche l’esame del sangue, che non solo rivela la presenza di beta hCG ma quantifica anche in cifre l’ormone.

Non è un test necessario, anche se qualcuno pensa che aiuti a capire quando più o meno si può datare il concepimento (o capire dai numeri se c’è la possibilità di un parto gemellare).

In realtà il range di tempo può essere talmente ampio che si va comunque a braccio!

Per qualsiasi dubbio o informazione relativo ai test di gravidanza, naturalmente, si fa riferimento al medico o al farmacista.

Test di Gravidanza: la tua esperienza

Come ti sei preparato al fatidico momento? In che modo lo hai vissuto?
Oppure… come pensi che un futuro babbo debba vivere questa fase?

Se vuoi raccontarmelo puoi commentare qui sotto 🙂

__

Iscriviti alla Pagina Facebook – bit.ly/bigbabbofb
Entra nella Community su Facebook – bit.ly/bigbabbogruppo
__
The following two tabs change content below.
Ciao! Sono Giacomo, papà di Adelaide. Vivo con Erika e il chihuahua Frattaglia in Versilia. Il mio lavoro? Giornalista, consulente di web e social media marketing... e naturalmente blogger di BigBabbo!
Previous Post Next Post

2 Comments

  • Reply Data del Parto: Come si Calcola? | Big Babbo 11 gennaio 2017 at 0:10

    […] aver fatto il test di gravidanza, in caso di risposta positiva, 99 su 100 la prima cosa che si pensa è: adesso come calcolo la […]

  • Reply Sbalzi di umore in gravidanza: AIUTO! | Big Babbo 11 gennaio 2017 at 13:27

    […] mattacchioni partono a testa bassa con le proteine: sono l’hCG (lo stesso che rivela la gravidanza tramite test), l’hPL e l’hCC. Dopo i primi tre mesi, quando sembra che le cose si siano […]

  • Leave a Reply